Il prelievo di una semplice goccia di sangue può aiutare a diagnosticare il cancro.

 

Articolo interessante basato su ricerche internazionali, sviluppate anche in Italia presso l’Istituto dei Tumori da cari amici.

La ricerca ha bisogno di tempo per essere confermata ma siamo sempre più vicini a poter scoprire il tumore in una fase sempre più iniziale attraverso un semplice, o presunto tale, esame del sangue.

La speranza è quella di scoprire il tumore prima che questo sia diagnosticabile con i tradizionali metodi diagnostici.

Si tratta di una procedura suggestiva e affascinante che sicuramente rappresenta la futura sconfitta dei tumori.

Sarà importante sapere se riusciremo a scoprire il tumore prima che si manifesti con gli esami tradizionali e come riuscire a diagnosticarlo anche se forse non ce ne sarà più bisogno, perché si potranno mettere in atto terapie specifiche per le cellule che hanno già iniziato a trasformarsi.

Tra circa tre/cinque anni avremo le risposte.

 

Potete leggere il post a questo link.

Dott Maurizio Bruno Nava

Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva e Estetica. Chirurgia generale – Oncologia.

Professore a Contratto – Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica – Università degli Studi di Milano.