Le vacanze sono finite e spero che le abbiate passate tutte bene, io personalmente sì, sono contento delle mie vacanze e mi fa piacere di iniziare nuovamente i nostri incontri via video per rispondere ai vostri dubbi, alle vostre problematiche a tutto quello che posso.

Spero, come sempre, di cercare di soddisfare le vostre richieste.

Michi, una signora che ha messo le protesi quattro anni fa sotto muscolari, aveva un seno tuberoso e dice che durante la gravidanza è successo un pò di tutto: si sono capovolte, se ho ben capito, son passate a sotto ghiandolari – mi sembra strano però può succedere, per carità – si è recata da qualche chirurgo per capire cosa potesse fare e lei dice che è stata tranquillizzata, che anche nel post operatorio non ci sarebbero stati problemi, nonostante avesse un bambino di un anno.
Non so se allatta ancora ma anche questo potrebbe essere un problema.

Parlando con altre amiche ha ricevuto informazioni opposte, cioè che il post operatorio è doloroso, problematico, che bisogna stare attenti.

Non è facile dare una risposta non avendola vista; se è possibile ancora fare un sotto ghiandola pre pettorale, magari utilizzando del lipofilling, sicuramente il post operatorio – anche se personalmente nelle mie esperienze con le mia pazienti, l’ho sempre detto nei video, il dolore se tutto è fatto nel modo corretto è nelle prime 48 ore poi dopo basta una tachipirina a volte ma non è un vero dolore è un fastidio, questo ci può essere – sarebbe più semplice.

Come dicevo sia che sia sotto pettorale o pre pettorale, cioè sotto ghiandola, il problema secondo me più che altro è legato alle attenzioni che deve dare al bambino di un anno.

Se facciamo un nuovo intervento, togliamo la capsula, reinseriamo le protesi vogliamo che il risultato alla fine sia ottimale e che duri più a lungo possibile.

Deve tenere un reggiseno, deve evitare di fare attività sportiva per due mesi, ma questo credo che lo sappia già, per cui anche il bambino di un anno richiede un pò più di attenzione.

Per cui se riesce un pochettino a posticipare sarebbe meglio se no deve ricordarsi che tutte le volte che prende in braccio il bambino deve fare un pò di attenzione, cercare di non muovere enormemente le braccia e utilizzare, ad esempio, più le gambe quando lo prende.

Queste sono le accortezze.

Per cui ripeto, attenzione ci vuole, sui dolori direi di no, è un intervento chirurgico per cui non lo banalizzerei comunque, non è una cosa semplice, tutto va fatto in un modo corretto e adeguato come ho detto, si ricordi che ha un bambino di un anno, se allatta comunque posticiperei un pochettino.

Questo è il mio consiglio. Grazie, a presto.

Sostituzione #Protesi e allattamento #MaurizioNava #Chirugia Condividi il Tweet
Dott Maurizio Bruno Nava

Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva e Estetica. Chirurgia generale – Oncologia.

Professore a Contratto – Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica – Università degli Studi di Milano.