Buongiorno a tutte,

Giovanna, una donna di 70 anni dice: “Abito nell’appartamento sopra mia figlia che è stata operata l’estate scorsa di un tumore al seno, si è sottoposta alle cure necessarie, radioterapia e medicinali vari, e adesso sembra che stia bene. In questo mese però non vuole che io esca a fare la spesa per la mia età e per il rischio, ovviamente, del Coronavirus. Mi chiedo, ma non sarebbe meglio se rimanesse lei a casa e andassi io al suo posto? Anche se io sono più anziana in questo caso non è lei il soggetto più a rischio?”

In effetti direi che forse è più a rischio lei comunque per l’età. Sua figlia, come lei ha detto, ha fatto il suo percorso, è stata curata e ha terminato tutte le terapie e adesso è una donna come un’altra. Credo sia molto più giovane rispetto a lei, per cui sicuramente quella che è da tutelare in questo momento è più lei che non sua figlia.

In ogni caso anche lei, nonostante l’età, se è in buone condizioni, per cui non ha altre patologie, se mantiene quello che viene raccomandato ormai da mesi – e cioè la distanza, la mascherina se è in un luogo chiuso – e rispetta tutte le regole previste per evitare questo virus, direi che sia una che l’altra potete farlo.

Poi è una questione di mettervi d’accordo tra voi per trovare la situazione migliore, però direi che sicuramente meno sua figlia perché ha terminato ed è a posto, lei un pò di più perché ha 70 anni, se segue quello che le è stato detto, i rischi sono molto bassi per tutte e due.

Grazie.
A presto.

#MaurizioNava #AskMBN #Coronavirus

Soggetti a rischio durante l'Epidemia #MaurizioNava #AskMBN #Covid19 Condividi il Tweet