Sempre una situazione reale, è successa leggermente prima che iniziasse il problema del Covid19, e una paziente ha avuto un sieroma importante in una mammella.

L’ho inviata immediatamente a fare tutte le analisi del caso, che già conoscete. E’ stato aspirato il liquido, si è fatta un’indagine citologica, sempre all’Istituto Nazionale dei Tumori, è stato riscontrata la presenza di alcune cellule che potevano ricondurre alla ALCL, per cui è stata messa in nota.

Poi è successo il problema del Coronavirus, negli ospedali c’è stata una grossa affluenza di pazienti per cui era difficile gestire, dovevano organizzarsi in modo diverso nell’immediatezza della situazione e la signora era un pò indecisa.
Mi ha telefonato più volte, mi ha detto Dottore mi operi lei ma io credo che in questo periodo sia ancora più importante dare la massima sicurezza alle pazienti.

Per cui andare nelle strutture che garantiscono un triage, come si dice oggi, e che hanno la possibilità di depistare i pazienti che hanno un sospetto o quantomeno hanno avuto in famiglia delle problematiche relative a questo virus, e convogliare le pazienti di cui sappiamo che non ci sono problemi in centri dove vengono trattate in modo adeguato.

L’Istituto dei Tumori è uno di questi centri, è stato riconosciuto, credo anche a livello regionale, come un hub per le malattie oncoplastiche.

Quindi ho convinto la signora a contattare in questo caso il Dottor Secondo Folli, che già conoscete, che è il responsabile della Breast Unit dell’Istituto. La signora dopo la prima settimana è stata ricevuta, è stata trattata, è andato tutto bene, contentissima.

Per cui anche qui, attraverso magari diversi canali per cui io ho mandato una mail al Dotto Folli, il Dotto Folli ha contattato la paziente, si sono risentiti e il problema si è risolto nel migliore dei modi.

Ancora una volta basta usare le diverse linee di comunicazione e i problemi si risolvono. Per cui se avete bisogno ancora, contattate il vostro specialista, contattate il vostro centro e vedrete che riceverete una risposta. Altrimenti sapete come entrare in contatto con il sottoscritto.

Grazie.
A presto.

#MaurizioNava #AskMBN #Sieroma #Seno

Sieroma al Seno #MaurizioNava #AskMBN #Sieroma #Covid19 Condividi il Tweet