La signora è stata operata alcuni anni fa di Mastoplastica Additiva con posizionamento delle protesi sotto la ghiandola con reazione capsulare intensa e deformazione della forma e della simmetria.
Come sempre un cambiamento così precoce della forma e una reazione capsulare intensa a breve distanza di tempo può essere dovuta ad una pianificazione sbagliata e ad una scelta della protesi non corretta o a un post operatorio non attento da parte della paziente.
Dopo un’attenta valutazione dei desideri della paziente e delle caratteristiche anatomiche insieme si è deciso di cambiare il piano del posizionamento della protesi sotto il piano muscolare con tecnica Dual-plane.
Per riempire una tasca ormai deformata dalle protesi precedentemente inserite si è deciso di utilizzare una protesi alta e extra proiettata che in questo caso era una Style 420 FX 280 cc, diametro di 11 cm, altezza di 11,5 e proiezione di 5,3 cm.
Il video mostra il risultato a 3 anni dal secondo intervento.

Dott Maurizio Bruno Nava

Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva e Estetica. Chirurgia generale – Oncologia.

Professore a Contratto – Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica – Università degli Studi di Milano.