Un’altra domanda arriva da Elisabetta, anche questa molto interessante, mi chiede: “Da tutte le informazioni che ho ricevuto fino a oggi ho capito che per la maggior parte dei casi lo sviluppo di un tumore non dà sintomi, da qui l’importanza dei controlli preventivi. Ma ho letto che a volte si possono manifestare dei sintomi visibili come pelle a buccia di arancia localizzata, forma del seno e addirittura alterazione del capezzolo con a volte la sua perdita. E’ vero?”.

Quello che lei mi dice è vero: è asintomatico all’inizio, proprio per questo esistono le campagne di screening o l’auto esame, che è l’auto esame visivo in cui si guarda allo specchio se ci sono delle differenze e che va fatto ogni sei mesi. Poi un esame di auto palpazione che si deve fare.

A riguardo, qui potete trovare un video fatto in collaborazione con Avis Milano.

I sintomi che lei ha descritto, pelle a buccia di arancia, scomparsa del capezzolo e altro ancora, sono quando la malattia è in stato avanzato, quelle non sono più dei sintomi premonitori sono dei sintomi di aggravamento. Per cui vuol dire che non è stato mai fatto prima quello che si chiama delle visite per prevenire, dello screening o altro ancora.

Per cui se arriviamo a questi sintomi abbiamo fallito prima. Quindi confermo, malattia asintomatica, programmi di screening e auto esame. E dall’età di 40/45 anni almeno una volta all’anno fare una visita da un senologo.

Grazie.
A presto.
#MaurizioNava #AskMBN #TumoreSeno

Quali sono i Sintomi di un Tumore? #MaurizioNava #AskMBN #TumoreSeno Condividi il Tweet