Donna di 33 anni con una ipoplasia della mammella evidente, presente sin dallo sviluppo.
Il suo desiderio era quello di avere una mammella di buona forma e con un polo superiore ben rappresentato.

Come sempre la prima visita ha consentito di capire i desideri della paziente e quello che io potevo fare valutando la situazione anatomica delle mammelle e del torace.

Dopo avere preso le consuete misure biodimensionali e ascoltato il desiderio della paziente si è deciso per una protesi full high, cioè massima altezza tra le protesi anatomiche, e full projection, cioè proiezione piena ma non extra proiettata.

La scelta è stata obbligata perché la paziente desiderava una mammella più morbida possibile e quindi non si poteva scegliere una protesi extra proiettata perché contiene gel altamente coesivo.

Si è deciso quindi di utilizzare una protesi di 11,5 cm di diametro, 12 cm di altezza e 4,6 cm di proiezione per un volume finale di 290 cc e cioè una style 410 FF ST (soft touch sta per gel coesivo morbido).
Come potete vedere il volume finale della protesi è uguale alla protesi utilizzata nel primo caso, che aveva dimensioni completamente differenti (12 cm di diametro, 11,1 di altezza e 5,5 cm di proiezione).
Si capisce chiaramente che utilizzando i due tipi di protesi otterremo due forme diverse di mammelle.
E come potete vedere dal video con le FF ST ho riempito il polo superiore come voleva la paziente.
In questo caso, per evitare che le protesi fossero visibili nella parte superiore, in considerazione anche del minimo spessore dei tessuti, si è deciso di posizionare la protesi sotto il muscolo con la tecnica Dual Plane.
La parte superiore della protesi, 2/3 superiori, è coperta dal muscolo pettorale mentre la parte inferiore è sotto ghiandolare per definire in modo perfetto il polo inferiore della mammella, che alla paziente mancava completamente e ha reso necessario abbassare il solco di due cm.
È importante che il muscolo sia tagliato nella sua parte inferiore perché se così non fosse il muscolo spingerebbe la protesi verso l’alto con la mammella che scivola verso il basso e un risultato che con il passare del tempo peggiorerebbe sempre più.
Come potete vedere dal video anche se la protesi è sotto muscolare, Dual Plane, ma la tecnica chirurgica è stata ben eseguita, non vi è distorsione del profilo mediale e le mammelle sono naturali quando la paziente muove le braccia.

A questo link potete trovare un pdf di approfondimento riguardo le protesi Allergan Natrelle 510 Dual Gel e a questo un altro pdf sulle protesi.

Dott Maurizio Bruno Nava

Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva e Estetica. Chirurgia generale – Oncologia.

Professore a Contratto – Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica – Università degli Studi di Milano.