Cicatrici e Tabagismo

Buongiorno a tutte, Veronica è una ragazza molto giovane di 23 anni; ha un Seno abbondante, così me l’ha descritto nella sua domanda, ed è una fumatrice
pentita.

Proprio perché pentita, vale la pena di smettere. La cosa più semplice, così mi hanno suggerito di dire alle mie Pazienti, è prendere il pacchetto e buttarlo via.

Quando vedo una Paziente nel mio studio le dico:”…Me lo dia a me, lo tengo io, lei da ora esce e non fuma più”.

É l’unico modo per smettere; altrimenti si rimanda sempre al giorno dopo.

Rifacendomi a mio video recentemente pubblicato, le cicatrici guariscono peggio se una persona è affetta da Tabagismo, cioè se è un forte fumatore. Questo perché il Tabagismo agisce proprio sui processi cicatriziali e sui vasi.

Lei abita nella provincia di Bologna e ci sono sicuramente ottimi Chirurghi in quell’area che la possano seguire e consigliare.

La Mastoplastica Riduttiva è un Intervento non semplice, ma neanche di quelli che offrono difficoltà; va fatto sempre seguendo il desiderio della Paziente, le caratteristiche anatomiche e conciliare queste due realtà.

Non bisogna promettere cose che non sono possibili ma offrire quello che si può realmente raggiungere.

Le cicatrici sono inevitabili, per cui mio consiglio smetta di fumare, faccia passare sei mesi e poi si faccia visitare.

Grazie.Mastoplastica Riduttiva, cicatrici e tabagismo #MastoplasticaRiduttiva #MaurizioNava #AskMBN Condividi il Tweet

Dott Maurizio Bruno Nava
Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva e Estetica. Chirurgia generale – Oncologia.

Professore a Contratto – Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica – Università degli Studi di Milano.