Signora di 40 anni circa che ha sviluppato a distanza di meno di 8 anni dalla precedente Mastoplastica additiva un’asimmetria delle mammelle ed un impoverimento del risultato che progressivamente è aumentato nel tempo ma che era già comparso a breve distanza dall’intervento.
Le ragioni di un deterioramento del risultato in pochi anni è dovuto ad un posizionamento totalmente sotto-muscolare e all’utilizzo di una protesi non di prima fascia.
A distanza di tempo, cioè dopo circa 8 anni, la signora venendo a conoscenza di un possibile un risultato migliore mi ha chiesto se fosse possibile migliorare il risultato ed aumentare un po’ il volume finale, tenendo la forma come primo obiettivo.
Non dimentichiamo che nel 70% delle donne che chiedono un miglioramento del seno la forma è la cosa più importante.
Insieme alla paziente si è deciso di mantenere le protesi sotto il muscolo pettorale ma utilizzando la tecnica Dual Plane: la parte superiore della protesi coperta dal muscolo grande pettorale e la parte inferiore sotto la ghiandola, o meglio fascia superficiale.
Sempre insieme si è deciso di utilizzare una protesi anatomica di altezza piena F, e di proiezione extra, XP, con diametro di 12 cm., altezza di 12,5 e proiezione di 5.7 cm., per un volume di 360 cc.( Style 410 FX 360 cc.).
Il video mostra il risultato a quasi 3 anni dall’intervento.

Pre operatorio

Post operatorio a 3 anni

Video