Buongiorno a tutte, eccoci ancora insieme; riprendiamo i nostri video anche sulla Chirurgia Estetica, abbiamo due domande vicine, molto simili, la prima è di Mariela:”Buonasera Dott Nava,ho letto della possibilità di risollevare il Seno senza alcun tipo di cicatrice, cioè la Mastopessi, è possibile? Cosa comporta? Il risultato è buono?

L’altra domanda è di Francesca:”Esiste un modo di ridurre un Seno, senza intervento chirurgico come se fosse una Liposuzione?”
Rispondiamo per gradi, è molto importante definire un paio di concetti; un Seno grosso generalmente è un Seno abbondante che tende un po’ a cadere, è composto da una ghiandola mammaria e a seconda dell’età da tessuto adiposo. Il concetto di ridurre solo con una Liposuzione non offre un buon risultato perché se io ho un Seno grande, un po’ cadente e da un involucro – cioè la cute – tolgo un “contenuto” questo Seno sarà ancora più cadente ed esteticamente meno bello.

Fare una Riduttiva solo con una Liposuzione, senza rimodellare la Mammella, credo che non possa portare a un buon risultato estetico.

Anche in questo caso per distinguere con chiarezza i vari punti, nella Donna giovane troviamo più componente di ghiandola e meno Seno ed è più difficile ottenere una riduzione; nella Donna un po’ più in la con l’età, più vicina alla Menopausa, dai 50 anni in poi, generalmente troviamo più componente adiposa, per cui si può togliere di più ma abbiamo sempre il problema del rimodellamento della cute, altrimenti il risultato cosmetico è veramente povero.

Non credo che la sola Liposuzione possa portare a una buona riduzione di una Mammella.

Per quanto riguarda Mariela che mi chiede della Mastopessi, iniziamo nel definire la Mastopessi.
Per dirla in parole povere: abbiamo una Mammella magari dopo l’allattamento, svuotata e caduta, che dobbiamo risollevare.

Non è così facile, circolano spesso in rete dei messaggi fuorvianti, di una cicatrice c’è sempre bisogno.

Io dico sempre alle mie Pazienti, quando le visito, come facciamo a capire se c’è bisogno o meno di una Pessi?

Chiedo di alzare le mani più che possono di fronte a uno specchio, se non vedo il solco mammario, devo necessariamente fare una Pessi, vuole dire quindi avere delle cicatrici.

Se faccio questo movimento e vedo il solco, è possibile inserire una Protesi, possiamo fare una piccola cicatrice nel solco che viene mascherata dalla caduta del Seno e si rimodella con la Protesi.
Questo è la differenza essenziale, non ci possono essere promesse senza valutare bene la situazione anatomica.

Esiste una Tecnica Chirurgica del Dott. Constantin Stan, pubblicata tanti anni fa, che da un solo accesso con il taglio nel solco rimodella la ghiandola dall’interno riducendola, una sorta di Pessi interna, ma la cicatrice per introdurre la Protesi, che è necessaria perché altrimenti non si rimodella al meglio il Seno, ci sarà sempre.

Senza cicatrici è impossibile, in più se alzando le mani non vedo i solchi, è obbligatorio una cicatrice intorno all’areola, tra l’areola e il solco e una piccola nel solco, se voglio avere un buon risultato estetico.

Quando vi prospettano l’intervento, chiarite bene con il vostro Chirurgo di fiducia quali sono i risultati finali: se si risolve veramente la caduta per cui se si risolleva bene, se si può fare, con quali cicatrici ma soprattutto chiarire bene ogni aspetto.

A volte si usano Protesi molto grosse per risollevare il Seno e poi sono più i problemi e gli effetti collaterali post operatorio e non si risolve nel modo migliore il problema.

Spero di essere stato chiaro; in caso contrario potete inviarmi ancora un’altra mail attraverso la mia pagina dedicata alle domande e cercherò di rispondere con più chiarezza.

Grazie.

A presto.

#Chirurgia Estetica senza Intervento #MaurizioNava #AskMBN #Mastopessi #Lipofilling Condividi il Tweet
Dott Maurizio Bruno Nava

Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva e Estetica. Chirurgia generale – Oncologia.

Professore a Contratto – Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica – Università degli Studi di Milano.