Eccoci di nuovo insieme. Giuliana mi chiede sinteticamente: “Può esserci asimmetria tra due seni? C’è la possibilità di risolverla?”

L’asimmetria fa parte del genere umano. E’ parte del nostro corpo, per cui se andiamo a controllare bene la troviamo.

Per cui può essere presente anche nel seno, anzi è abbastanza frequente.

Poi fortunatamente è talmente modica la differenza tra un seno e l’altro che è poco visibile, per cui uno non ci si fa neanche caso. A volte ci sono asimmetrie un pò più impegnative.

Io ho fatto una classificazione tra iniziale, media e grave.

Per cui iniziale può essere risolta a volte con l’utilizzo di protesi leggermente differenti che consentono di rimediare. Quella media magari necessita, oltre che dalla protesi, anche di un piccolo ritocco chirurgico. Quella grave e importante necessita di un intervento chirurgico e magari richiede da una parte un sollevamento del seno, dall’altra una protesi o comunque una complessa chirurgia.

Per cui l’asimmetria purtroppo esiste, fortunatamente nella maggior parte delle pazienti non ci si rende conto che sia presente. In quelle in cui dà fastidio c’è la possibilità di correggerla chirurgicamente.

Ovviamente, come sempre, l’importante è capire insieme al chirurgo qual’è la tecnica migliore per riottenere una simmetria che difficilmente potrà essere speculare ma sicuramente migliorare una situazione esistente.

Grazie.
A presto.

#MaurizioNava #AskMBN #AsimmetriaSeno #Chirurgia

Come risolvere l'Asimmetria al Seno? #MaurizioNava #AskMBN #AsimmetriaSeno Condividi il Tweet