Buongiorno a tutte eccoci ancora insieme; cerchiamo di risolvere e chiudere questa informazione per rendere le Donne più consapevoli, questa è la cosa più importante.

Parto da una domanda di Emilia, la leggo per essere preciso:” ALCL!!! Io una di quelle!!! Perché c’è così poca informazione?!…”

Io quasi quasi direi che se tutte voi inviaste anche a Report i vostri dubbi o domande, così da non sembrare che stia organizzando queste cose, si potrebbero rendere conto che forse dare un’informazione un po’ più precisa e un po’ più legata allo stato attuale scientifico sarebbe la cosa migliore.

Ma proprio per riallacciarmi a questo, senza criticare ma per fare dell’informazione, nell’ultimo servizio il giornalista di Report che conduce e che mi piace, peraltro dai tempi della Gabanelli per cui lo vedo più che volentieri, fa riferimento a un qualcosa detto da ANSM che avrebbe mandato una lettera a tutte le company, Allergan, Polytech, Mentor, di ritirare alcuni lotti ben precisi dal mercato Europeo.

Con sincerità io non ne sono a conoscenza; ho parlato con Polythec, Allergan, ho chiesto anche a Mentor ma ancora non mi hanno risposto, ma i primi due mi hanno detto che non hanno ricevuto niente.

Cosa diversa è invece una lettera che l’ANSM ha mandato, prima del loro statement quindi circa due mesi fa, in cui aveva informato – e io ero all’ANSM come voi sapete – tutte le ditte sulla sua decisione, chiedendo suggerimenti, commenti ecc di ritirare le Protesi testurizzate; qui potremmo entrare nel particolare che una testurizzata invece l’ha lasciata, ma fa niente, diciamo che ha ritirato le Protesi testurizzate dal mercato francese.

Non c’è nessun altro Paese che ha fatto questo.

Quello che mi dispiace un po’ e vi invito ad andare a vedere il servizio su RaiPlay (vi lascio il link in descrizione), così che siate attrici di voi stesse e non spettatrici, è che si diceva: l’ANSM ha cominciato a studiare ma anche la FDA – la famosa Food and Drug Administration americana – però nell’ultimo servizio non si cita più la FDA.

La FDA era già uscita con uno statement dicendo che non c’è nessuna dimostrazione scientifica di questa relazione stretta tra le testurizzate e le Donne possono continuare a ricevere impianti di questo tipo; non ritiriamo niente, consigliamo i controlli, come sempre è stato detto, come io vi ho sempre detto.

Sarebbe stato carino che anche lo statement del FDA fosse stato presentato in quel momento.

Vi anticipo comunque che anche il Consiglio Superiore di Sanità e il Ministro della Salute italiano hanno rilasciato lo statement ufficiale che è sovrapponibile a quello del FDA.

Non c’è nessun ritiro delle Protesi cosiddette macro testurizzate – è un po’ impreciso ma teniamo questa definizione – non c’è nessuna connessione allo stato scientifico attuale, scientifico lo ribadisco. Vi avevo già spiegato che il 95% degli Impianti sono testurizzati e di conseguenza le Donne che hanno una Protesi testurizzata per motivo estetico o ricostruttivo devono solo fare i loro controlli, non corrono nessun rischio reale al momento perché, e lo spiegheremo meglio dopo, nel caso ipotetico, ripeto rarissimo, che si trovi qualche cellula, è sufficiente
rimuovere la Protesi e la capsula e la Paziente è guarita.

Questo per rispondere anche ad un altro messaggio un po’ impreciso sulle 17 morti che ha creato tutto questo panico.

La FDA ha specificato chiaramente che delle 17 morti, 9 sono ascrivibili all’ALCL ma specifica anche perché la Paziente non ha ricevuto un trattamento chirurgico e di chemioterapia adeguato. Per cui parliamo di 9 su 457 casi denunciati.

In Italia c’è ne stato uno, è vero ma anche in questo caso sarebbe bello sapere se la Paziente ha ricevuto un trattamento adeguato e magari anche che tipo di Protesi aveva; magari non era una macro testurizzata perché anche FDA all’ANSM, dicono che anche le Protesi lisce possono avere questo problema.

Ho cercato di riequilibrare un po’ l’informazione; andate a vedervi i vari link, vi daremo anche il sito del FDA per chi conosce l’inglese ma è abbastanza elementare, si può comunque facilmente tradurre con un semplice smartphone.

Avete tutte le informazioni, c’è anche il sito del Ministero della Salute così potete vedere quello che il Consiglio Superiore insieme al Ministro della Sanità ha espresso e ne sono contento che ci sia stata un’unanimità di visione.

Quello che è importante per voi è essere consapevoli come per l’ultima email che ho ricevuto:”…io sono una di quelle…” Cosa sappiamo ad oggi?

Esiste un’associazione tra le Protesi in generale e l’ALCL? Sì, perché è leggermente superiore all’ALCL che potrebbe comparire nella Mammella, che è un’altra cosa rarissima.

Abbiamo la possibilità di diagnosticare questo problema facilmente? Sì. perché il 95% forse più compare un sieroma che giustamente è stato messo in luce da Report per cui è la verità, nel senso che è sufficiente indagare questo sieroma. Per sieroma si intende che la Mammella può diventare il doppio dell’altra; tiriamo fuori qualche cc dalla Mammella o quanto possiamo, li facciamo analizzare a un buon Patologo che ci indichi se ci sono queste alterazioni – si parla di CD30 +LH negativo – l’importante è che ci sia questo esame. Se è negativo si faranno le cure del caso, se è positivo è sufficiente rimuovere la Protesi e togliere la capsula.

Questo è quello che sappiamo oggi.

Chi ha queste Protesi non corre rischi particolari se non la rarissima possibilità che ci sia questo evento, però sapendo oggi che è sufficiente un’Ecografia; che tra parentesi tutte le Donne dovrebbero fare per controllare comunque la Mammella, anche le Donne che hanno fatto Interventi per estetica e le Donne che hanno fatto per la ricostruttiva. E’ sufficiente che facciano un’Ecografia almeno una volta ogni due anni, io consiglio una volta all’anno, e una visita con il proprio Chirurgo.

Questo è più che sufficiente per controllare la vostra situazione.

Proprio per rendervi consapevoli: avete una Protesi testurizzata, l’avete messa perché volevate stare meglio con voi stesse dal punto di vista estetico oppure perché avete subito una Mastectomia o avete una ricostruzione, io spero adeguata, non dovete preoccuparvi. Siete delle Donne come tutte le altre, farete i vostri controlli, le vostre Ecografie e se dovesse succedere il problema si risolve come vi ho detto.

Come sapete per qualsiasi cosa mi potete contattare attraverso i miei social, seguire #AskMBN, mandatemi tutte le email che volete e magari nei prossimi video su #AskMBN risponderò in maniera ancora più precisa e dettagliata ad alcune vostre domande.

Grazie.

A presto.

Per chi volesse approfondire:

– Le puntate di Report. Clicca Primo servizio. Secondo Servizio.

– Food and Drug Administration. Clicca qui.

– Ministero della Salute. Clicca qui.

ALCL!!! Io una di quelle... #MaurizioNava #ALCL #ProtesiMammarie @Reportrai3 Condividi il Tweet
Dott Maurizio Bruno Nava

Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva e Estetica. Chirurgia generale – Oncologia.

Professore a Contratto – Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica – Università degli Studi di Milano.