Eccoci insieme. Buongiorno a tutte. Parliamo di #askMBN, cioè le domande che voi mi mandate.

Per chi si mettesse in collegamento la prima volta sappiate che attraverso i miei social, da Facebook, YouTube, #AskMBN…Potete mandarmi le domande, se volete potete usare anche la mia mail alla quale cercherò di rispondervi nel più breve tempo possibile e, quelle private, attraverso una mail per non renderle pubbliche; quelle che invece si possono rendere pubbliche e voi non mi date nessuna ostativa lo farò invece attraverso questi video, rispettando la privacy ma per dare un’informazione più completa.

A proposito di questo, vi cito questa domanda di Anna: “Buonasera Dott. Nava, sono totalmente confusa. Ho letto e visto in televisione i servizi su ALCL”. Mi spiace per lei, lo sarei anche io con sincerità. “Non capisco dove sia la verità.” Ho avuto difficoltà a capirla anche io, mi creda. “Ho provato a capire ma le riporto cosa ho trovato in rete e non le nascondo che mi ha fatto venire i brividi.” Se non fossi un esperto all’interno di questo problema avrei la stessa vostra reazione. E questo mi dispiace tantissimo perché avremmo i mezzi, invece, per rendervi consapevoli, certe e sicure di cosa dovete fare, sapendo che non correte rischi reali. Questa è la verità. “Ho 45 anni e da quattro ho delle protesi per una Mastoplastica Additiva. La ringrazio se vorrà rispondermi. Cosa potrà capire una persona normale se trova le informazioni del genere: Linfoma Anaplastico”.

Qui già entra in un’area che non è il Linfoma Anaplastico associato alle Protesi, cioè quello a grandi cellule, ma è il Linfoma Anaplastico generico. Che è un’altra malattia. Per cui capite che andare sul web e cercare informazioni senza essere padroni della materia – e qui ritorniamo a un video precedente dove avevo detto siate attrici di voi stesse – è difficile.

Per cui sono contento di questa domanda. Non voglio tranquillizzare per sminuire il problema. Oggi sappiamo che esiste un’associazione tra Protesi e ALCL.

E’ vero. Il primo “Paper”, noi lo chiamiamo così – pubblicazione scientifica – è comparso a fine anni Novanta. Il primo “warning”, nel 2005/2006 ero ancora direttore all’Istituto dei Tumori di Milano – come nel 2011 la seconda – disse guardate che segnaliamo questo, non sappiamo niente, dobbiamo studiare.

Nel 2011 più o meno la stessa cosa. Tutte e due le volte io ho fatto una riunione con il Direttore dei Linfomi in Istituto per capirne di più. E anche lì eravamo nel buio, però abbiamo detto stiamo attenti, controlliamo di più, ecc…

Dal 2013 circa sono arrivate più informazioni, più Paper e oggi, direi da un anno e più, sappiamo che esiste una relazione tra Protesi e ALCL.

Perché questa incidenza è leggermente più alta dell’ALCL puro della Mammella, che è rarissimo. Sapete già tutti i numeri, se volete ve li snocciolo velocemente: 456 casi perché ci sono più casi magari riportati la stessa volta – questo è l’FDA – a livello mondiale; 17 morti, di cui solo 9 dovute all’ALCL veramente e tutte – vi manderò se posso un sito dove andare a leggere fatto bene – perché non hanno ricevuto un trattamento radicale, o chirurgico o chemioterapico.

Questa è la realtà.

Anche in Italia è successo, abbiamo un caso. Non sappiamo, ma pare non sia stato un trattamento radicale fin dall’inizio, e non sappiamo ancora la Protesi, sappiamo che sui giornali Allergan ha detto che non è una protesi loro, perché ha ricevuto l’informazione dal Ministero.

Può anche essere una Protesi non macrotesturizzata. Può esserlo. Perché l’FDA a Parigi ha detto che il 4% possono essere lisce.

Detto questo, vorrei chiarire una cosa semplicissima sulla domanda: ho fatto una Mastoplastica Additiva. Stia serena e tranquilla. Faccia i suoi controlli, come deve fare, per il Tumore alla Mammella che ha una percentuale molto più alta.

Purtroppo sappiamo che una Donna su otto corre il rischio di ammalarsi. Per cui faccia i suoi controlli.

Ma mentre fa i controlli fa l’esame più semplice per controllare questa malattia: un’Ecografia.

E come ho detto mille volte questa è sufficiente a vedere se c’è del siero, ma parliamo di siero abbondante – dai 100cc circa – si fa un’analisi semplice, sotto Ecografia si aspira questo siero.

Se ci sono delle cellule, famose CD30, LH ma non entriamo nel particolare, l’importante è che le legga un Patologo e anche qui inviteremmo a fare una task force valida, andremo a vedere quello.

Detto questo, se ci fosse per caso questo deve rimuovere le Protesi, rimuovere la capsula e magari insieme al Chirurgo, perché questa è la cosa più importante, deciderete se mettere delle protesi di altro tipo.

Non si allarmi, non si faccia prendere dal panico, faccia riferimento al suo Chirurgo, faccia i controlli che deve fare, come già avrebbe dovuto fare.

Pensate che questo ALCL è associato anche ad altre Protesi. E’ stato pubblicato nei denti, ecc. Con questo non è che dobbiamo creare un panico. E’ una cosa rarissima, facilmente diagnosticabile, facilmente curabile – basta rimuovere come ho detto – basta fare i controlli che già avreste dovuto fare come tutte le Pazienti che hanno una Protesi. Di qualsiasi tipo.

Grazie.

A presto.

ALCL e Linfoma Anaplastico?!? #MaurizioNava #AskMBN #ALCL Condividi il Tweet
Dott Maurizio Bruno Nava

Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva e Estetica. Chirurgia generale – Oncologia.

Professore a Contratto – Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica – Università degli Studi di Milano.